Home



ONE-PAGER


LA PROTEINA SPIKE

ZEROSPIKE, L’INNOVATIVO PROGETTO IN PARTNERSHIP CIVICO-PRIVATA (PCP) PER LA RICERCA E LO STUDIO DEI POSSIBILI RIMEDI AI DANNI DA COVID, LONG COVID E VACCINAZIONI COVID CAUSATI DALLA PROTEINA SPIKE.

LA PROTEINA SPIKE, TOSSINA ESTREMAMENTE PERICOLOSA

Il gruppo medico-scientifico dell’ associazione civica Federazione Rinascimento Italia (FRI) scoprì per primo nel 2020 i rischi per la salute umana derivanti dalla proteina spike, una pericolosa tossina che si diffonde nel corpo a seguito dell’infezione da Sars-Cov-2 e della vaccinazione COVID.  Nel 2021, una ricercatrice senior del MIT di Boston giunge alle stesse conclusioni e dettaglio` i principali meccanismi dei danni da spike.

Nel 2022, diversi medici e scienziati da tutto il mondo hanno confermato il ruolo della proteina spike nei danni, anche letali, alla salute umana. Dal Dr. Mantovani (spike e sistema immunitario), a medici tedeschi che hanno rilevato per primi la proteina spike vaccinale in persone decedute dopo l’inoculazione.

Un eccellente articolo di gennaio 2022, qui tradotto in italiano, spiega

I 13 MECCANISMI DI DANNO DELLA PROTEINA SPIKE


I 13 MECCANISMI DI DANNO DELLA PROTEINA SPIKE

Giungendo alle stesse conclusioni, che … per la COVID-19 sono possibili la prevenzione e il trattamento precoce. Una volta effettuata l’iniezione, invece, non c’è modo di controllare la proteina spike.

Dr.ssa Tina Peers

Dr.ssa Tina Peers

La dott.ssa Tina Peers, Regno Unito, presenta il progetto ZeroSpike e il NAC aumentato alla conferenza Better way di Bath (Regno Unito).

Il dott. Pierre Kory condivide la sua esperienza con la NAC Aumentata

Il dott. Pierre Kory condivide la sua esperienza con la NAC Aumentata

Ho integrato la NAC aumentata nel mio studio due mesi fa, non tutti hanno risposto, non è una soluzione che cambia le carte in tavola, ma quando la NAC aumentata ha funzionato abbiamo visto risposte davvero forti, alcune testimonianze che sono davvero sconvolgenti!

La testimonianza di Anna

La testimonianza di Anna

Anna condivide la sua testimonianza su come la NAC aumentata le abbia restituito la vita e la gioia di vivere in sole due settimane. Ha sofferto per oltre 2 anni di numerosi sintomi di lunga durata.

Dr. Massimo Citro

Dr. Massimo Citro

Anticipa i lavori scientifici che confermerebbero la diffusione (shedding) della tossica spike vaccinale dai vaccinati ai non inoculati.

Speciale VG

Speciale VG

La tossina killer

Dr. Erich Freisleben

Dr. Erich Freisleben

Le proteine spike spesso rimangono nel corpo per anni

Dr. Paul Marik

Dr. Paul Marik

La proteina spike è probabilmente una delle proteine più tossiche che il corpo umano abbia mai visto

Dr. Mauro Mantovani

Dr. Mauro Mantovani

Il mistero della proteina spike e sistema immunitario

Dr. Ryan Cole

Dr. Ryan Cole

Il vaccino è più pericoloso del virus”. Tutti i danni della proteina Spike

Dr. Cosentino

Dr. Cosentino

Produzione incontrollata di spike vaccinale.

Dr.ssa Loretta Bolgan

Dr.ssa Loretta Bolgan

Vaccinazione covid e riacutizzazione di problemi di salute

Dr.ssa Loretta Bolgan

Dr.ssa Loretta Bolgan

Come disintossicarsi dalla spike

Dr.ssa Loretta Bolgan

Dr.ssa Loretta Bolgan

Proteina spike, test per misurazione presenza

Prof. Luc Montagnier (premio nobel)

Prof. Luc Montagnier (premio nobel)

Questi non-vaccini sono dei veleni. Possono portare alla formazione di prioni!


PROTEINA SPIKE E CANCRO
https://zerospike.org/wp-content/uploads/2022/03/PROTEINA-SPIKE-E-CANCRO.mp4

(video in inglese, sottotitoli in tedesco)

Medici da tutto il mondo si stanno rendendo conto dei danni provocati dalla tossina spike (da malattia o da vaccino).
Il dr. Cole è un patologo americano certificato, con un dottorato di ricerca in biologia cellulare e molecolare.

“Le proteine spike rimangono nel corpo, si attaccano ai punti deboli del tessuto e catalizzano la mutazione del tessuto in tessuto neoplastico, ovvero cancerogeno.”

PROTEINA SPIKE E DANNI DA LONG COVID

Prove crescenti paiono indicare che molti pazienti sviluppano una condizione cronica caratterizzata da affaticamento e sintomi neuropsichiatrici, denominata long-COVID. Anche la maggior parte dei vaccini prodotti finora per la COVID-19 fanno produrre dalle cellule umane la proteina spike.
In questo articolo scientifico si descrive un’infiammazione perivascolare nel cervello di pazienti deceduti con Covid-19, mentre altri hanno mostrato che la proteina spike potrebbe danneggiare l’endotelio, con conseguente infiammazione perivascolare. Inoltre, la proteina spike sembra condividere epitopi antigenici con chaperon molecolari umani con conseguente autoimmunità e può attivare i recettori toll-like (TLR), portando al rilascio di citochine infiammatorie. Inoltre, alcuni anticorpi prodotti contro la proteina spike (sia per via della malattia che delle vaccinazioni) sono non neutralizzanti. Di conseguenza, ci si chiede se la proteina spike che entra nel cervello o viene espressa dalle cellule cerebrali potrebbe attivare la microglia, da sola o insieme alle citochine infiammatorie, portando alla neuro-infiammazione e contribuendo alla long-COVID. Quindi, c’è urgente bisogno di capire meglio gli effetti neurotossici della proteina spike e di considerare possibili interventi per mitigare gli effetti dannosi al cervello.

PROTEINA SPIKE E DANNI DA VACCINO

Questa proteina (spike) è sgradevole – a volte viene definita una “proteina patogena” – ed è riconosciuta come la causa di molte delle terribili patologie associate alla malattia COVID-19. Logicamente inattiveresti o almeno proveresti ad attenuare questa brutta proteina spike e svilupperesti un vaccino attorno al virus attenuato. Ma non è quello che è stato fatto. Questi “vaccini” non contengono affatto il virus incriminato, ma piuttosto la sequenza genica che provoca la produzione della brutta proteina spike nel corpo…. la produzione proteica della spike nelle persone vaccinate è superiore a quella dei pazienti gravemente malati di Covid-19.(Fonte)

Un recente studio pare confermare che la spike vaccinale rimanga per molti mesi nel corpo, avendo così il tempo per causare diversi danni. Qui solo uno dei tanti esempi.

OBIETTIVO DEL PROGETTO ZEROSPIKE: COMPRENDERE I RISCHI PER LA SALUTE ED AIUTARE A DETOSSIFICARE DALLA PROTEINA SPIKE

Il progetto in Partnership Civico-Privata (PCP) ZeroSpike si è posto l’obiettivo di contribuire nello studio, ricerca e comprensione dei rischi per la salute derivanti dalla proteina spike e ad ipotizzare metodologie per aiutare a prevenire e ridurre il livello di intossicazione da spike derivante da Covid, long Covid e vaccinazioni Covid.
Abbiamo quindi chiesto a medici e scienziati che collaborano con la nostra associazione civica, di studiare il problema ed identificare delle possibili soluzioni, che ad oggi sono state valutate solo in-vitro come ipotesi di lavoro (il principio attivo della NAC Aumentata) messa a disposizione della comunità medica.

IL RUOLO DELLA N-ACETILCISTEINA (NAC)

In questo documento, medici e scienziati del team ZeroSpike spiegano il potenziale ruolo della N-Acetilcisteina (NAC) nel denaturare la proteina spike rilasciata dal virus Sars-Cov2 e dai “vaccini” Covid.

I SEGRETI DELLA NAC

Lo sapevi? La NAC è una molecola straordinaria, utilizzabile per migliorare la salute in molti ambiti. Abbiamo recuperato in rete un ottimo libro sulle sorprendenti proprietà della
N-Acetilcisteina.

RECENTE LETTERATURA SCIENTIFICA SUI BENEFICI E MECCANISMI D’AZIONE DELLA N-ACETILCISTEINA NEL TRATTAMENTO DELLA COVID-19 E DELLA TOSSINA PROTEINA SPIKE



LA NAC STANDARD HA DEI LIMITI – LA TECNOLOGIA ARRIVA IN SOCCORSO

In test di laboratorio, la NAC standard ha dimostrato bassi livelli di denaturazione della proteina spike, non sufficienti per un solido processo di detossificazione. Abbiamo quindi chiesto ad un team di esperti di tecnologia, medici, scienziati, inventori, di identificare e sviluppare metodologie ed applicazioni innovative per il “potenziamento” della NAC, al fine di migliorarne le proprieta´ antiossidanti attraverso l’ottimizzazione dell’espressione elettromagnetica della stessa molecola. E` stato quindi possibile dimostrare in-vitro alterazioni conformazionali della spike, aumentando la denaturazione della proteina fino a quasi il 100% entro 24 ore. Qui i risultati di laboratorio.

OBIETTIVO RAGGIUNTO

Da oltre un anno abbiamo suggerito l’innovativa metodologia e l’utilizzo del principio attivo NAC Aumentata ad alcuni medici selezionati in Italia e all’estero. Tutti hanno riportato significativi miglioramenti delle condizioni di salute di pazienti con danni e reazioni avverse indotte dalle proteine spike (sia da covid/long covid che da vaccinazione).
L’aspetto sorprendente è che non è stato sviluppato alcun nuovo farmaco o dispositivo medico. Il progetto ZeroSpike ha messo insieme uno straordinario gruppo di scienziati, inventori, medici ed imprenditori italiani che hanno applicato conoscenze scientifiche e metodologie d’avanguardia ad un integratore alimentare noto, la N-Acetilcisteina, potenziandone – come dimostrato in vitro – le proprieta` antiossidanti e la capacita` di denaturazione della tossica proteina spike.

 

N.B. L’Associazione Civica FRI ed il team progettuale ZeroSpike non offrono alcun consiglio, servizio o prodotto medico. FRI è dedicata ad aiutare gli associati e l’umanità a proteggere libertà, diritti fondamentali, salute e benessere. Per questo mettiamo in contatto le persone con medici, scienziati, avvocati e molti altri professionisti che dedicano parte del loro tempo agli obiettivi comuni. I frutti delle ricerche che finanziamo e le conoscenze che sviluppiamo sono messe a disposizione gratuitamente ed all’interno di progetti in Partnership Civico-Privata (PCP), per il bene collettivo. È necessario che le persone affette da covid, long covid, danni da vaccino, si rivolgano sempre al loro medico di fiducia.

METODOLOGIE ED IPOTESI DI LAVORO INDIVIDUATE ALL’INTERNO DEL PROGETTO DI RICERCA ZEROSPIKE

NAC AUMENTATA

La NAC Aumentata è l’innovativo integratore alimentare composto di N-Acetilcisteina (NAC) ad alto grado di purezza, trattata in fase di produzione al fine di ottimizzarne l’espressione elettromagnetica potenziandone le capacità riducenti (antiossidanti) e di denaturazione della proteina spike (risultati in-vitro).
Il principio attivo della NAC Aumentata è frutto della Partnership Civico-Privata (PCP) iniziata con il progetto ZeroSpike.

Canale telegram Zerospike Italia
LE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE FRI

The scientific publications below have been automatically translated from Italian to English.